Estate nel segno di tecnologia e innovazione per ragazzi dai 9 ai 19 anni

La Cantera 11 giu 2021

Estate nel segno della tecnologia e dell'innovazione nel Bassanese con i centri estivi tra robot e ambiente per i giovanissimi e un corso per animatori digitali, intelligenze artificiali, stampa 3D, realtà aumentata ma anche percorsi sul riciclo e sulla ricerca dei propri talenti. La Cantera non chiude per ferie ma, anzi, con l'approssimarsi della stagione estiva lancia "Animaker", corso intensivo per animatori digitali, e "Fiber Camps", centro estivo per ragazzi dai 9 ai 19 anni.

Due nuove proposte che si svolgeranno tra il centro Cre-ta di Cassola e alcune scuole bassanesi e che si rivolgono ai giovani e ai giovanissimi desiderosi di avvicinarsi, attraverso esperienze pratiche e coinvolgenti, al mondo del digitale, della robotica e dell'elettronica di nuova generazione.

 

FIBER CAMPS - In collaborazione con la giovane e innovativa start up Fiberm che ha sede proprio a Cre-ta , a partire dalla metà di giugno verranno attivati sei mini “camp” della durata di una settimana, nel corso dei quali verranno affrontati i temi legati alle scienze e alla tecnologia ma anche all'ambiente e alla conoscenza di sé. Per i ragazzini dai 10 ai 15 anni, dal 14 al 18 giugno (alla scuola primaria di Rondò Brenta a Bassano) e dal 30 agosto al 2 settembre (alla Bellavitis di via Colombare, sempre a Bassano), sono ad esempio in programma due esperienze sul tema del riciclo, mentre dal 12 al 16 luglio gli adolescenti tra i 15 e i 19 anni, nella sede di Cre-ta all'ex caserma di Ca' Baroncello, potranno provare a immaginare il proprio futuro utilizzando strumenti innovativi come lo storytelling o la prototipazione. La settimana che va dal 26 al 30 luglio (per la fascia 10 -15 anni) sarà invece focalizzata sulla realtà aumentata e virtuale, sulla modellazione 3D e la realizzazione di video a 360 gradi. Anche in questo caso la sede sarà la scuola media di via Colombare, che ospiterà pure la settimana sull'artecnology, dal 2 al 6 agosto, per ragazzi dai 9 ai 15 anni. Dal 23 al 27 agosto si torna invece a Cassola, a Cre-ta: i ragazzi dai 13 anni in su impareranno a diventare “Ninja digitali”, apprendendo come distinguere le informazioni manipolate e contraffatte e approfondendo il concetto di intelligenza artificiale.

Per informazioni e iscrizioni su costi e attività: info@fiberspace.io

 

ANIMAKER - È invece aperto ai giovani dai 16 anni in su il corso gratuito “Animaker”, di scena a Cre-ta tra il 21 e il 25 giugno: una full immersion nel mondo dell'elettronica e della robotica educativa, del coding, con esperienze di programmazione, stampa 3D, taglio laser e utilizzo di droni. Ai partecipanti verrà proposto un percorso introduttivo e allo stesso tempo pratico su questi argomenti in modo, che possano acquisire le competenze necessarie per poter poi condurre a loro volta workshop e laboratori su questi temi. Il corso si svolgerà in presenza e sarà aperto ad un massimo di 12 iscritti.

Gli interessati potranno dare la propria adesione entro il 14 giugno inviando una e mail a info@lacantera.io

 

«Le due iniziative mirano da un lato a favorire l'inserimento lavorativo di giovani professionisti, neo diplomati o neo laureati e dall'altro a promuovere, tra gli studenti delle scuole medie e superiori, il sapere scientifico e le materie legate alla tecnologia e all'innovazione - spiega Marco Bertoncello, project Manager de La Cantera e presidente dell’associazione Cre-Ta -. In questo modo questo progetto sta cercando di rispondere a bisogni concreti del territorio, realizzando percorsi formativi innovativi e in linea le esigenze del mondo del lavoro locale». Il programma de La Cantera è sostenuto dalla Fondazione Cariverona con un contributo di 430 mila euro ed è portato avanti da una cordata di realtà pubbliche e private, tra cui l’ITS Accademy Meccatronico Veneto di Vicenza, che fa da capofila, il Digital Innovation Hub di Confartigianato Imprese Vicenza, il Centro Consorzi e Fab Lab di Belluno e diverse amministrazioni comunali.

«Cre - ta conferma la sua attitudine alle nuove tecnologie abbinate all'educazione e alla formazione - conclude l'assessore alle politiche giovanili del Comune di Cassola, Marta Orlando Favaro -. Si tratta di due aspetti che hanno un ruolo importante nella nostra società. Riteniamo fondamentali questo tipo di iniziative, volte sia a stimolare la consapevolezza dei rischi connessi alla rete ma anche a veicolare le grandi opportunità lavorative e personali derivanti da questi nuovi strumenti e dalla loro conoscenza».

 

 

 

 

 

 

In collaborazione con